viabizzuno

worldde

world

camper
Ort:barcellona, spagna
Projekt:kengo kuma & associates
foto:miguel de guzman, rocio romero
lorenzo fluxa fondò camper nel 1975 per soddisfare la domanda di calzature con uno stile innovativo usando le proprie conoscenze dell’artigianato tradizionale come base per un marchio inedito e audace. le scarpe sono ancora oggi disegnate e sviluppate ad inca, nel cuore dell’isola di maiorca, da un giovane team di creativi che lavora a stretto contatto con gli artigiani per realizzare circa 500 modelli ogni stagione. nel 2018 l’artigianalità del marchio ha trovato piena applicazione nella progettazione architettonica del team di kengo kuma con la ristrutturazione del primo punto vendita camper a barcellona. la principale caratteristica del progetto è il disegno delle tegole espositive in ceramica grezza, innovativo e artigianale, rafforzato dalla lavorazione degli elementi espositivi realizzati localmente dall’azienda spagnola cumella. fortemente attento alla natura dei materiali e alla loro autenticità, kengo kuma predilige linee semplici, toni caldi e la rugosità al tatto della ceramica ‘cotta’, per esaltare le forme irregolari, creative e morbide dei prodotti camper. identifica così, nella ripetizione delle tegole espositive, l’autenticità del ritmo, dell’armonia, dell’ombra. ed è proprio all’ombra dei giunti, tra i cocci curvi, che il sistema microtraccia con spot micromen di Viabizzuno, integrato perfettamente con la struttura portante delle tegole tanto da sembrare invisibile, mette in risalto i colori e i dettagli di ciascun prodotto creando un effetto unico e teatrale. gli spot, infatti, sono direzionabili così da poter soddisfare le necessità espositive di ogni singolo prodotto. è proprio nella linearità degli elementi espositivi orizzontali che la luce del profilo led lineare 13x8 di Viabizzuno esalta, in punti ben definiti, l’unicità di ogni inquadratura e incornicia ogni singola scarpa. è nel bianco dei pannelli a soffitto, pensati dall’architetto come unico grande volume immateriale a sostegno delle esili tegole di ceramica, che i binari dali VbB incassati, insieme agli apparecchi d’illuminazione eco mini track bianchi orientabili, si integrano perfettamente e focalizzano l’attenzione con una luce d’accento su prodotti che necessitano particolare considerazione, garantendo anche una luce d’ambiente che invita a entrare nel negozio. è in un’architettura responsabile e nella materia che kengo kuma trova applicazione per il suo pensiero progettuale, che si accorda perfettamente nell’attenzione per il dettaglio e nella concretezza dell’immateriale nella quale la luce Viabizzuno rende l’atmosfera semplice ma autentica.

scroll

mouse

HTML 4.01 Valid CSS Page loaded in: 3.089 - Powered by Simplit CMS