viabizzuno

worldit

world

gualtiero sacchi
mi piace pensare che quando il progettista si cimenta con la luce, a differenza di ogni altro oggetto, arredo o spazio, si avvicini all’artista. questo fa si che la luce diventi come un bella canzone, un buon libro, un incantevole quadro o una scultura, e come tali, susciti emozioni. e come l’emozione cambia in te la percezione di ciò che ti circonda, così la luce trasforma, in modo soggettivo, il senso dello spazio attorno a te.

scorri

mouse

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 3.104 secondi - Powered by Simplit CMS